Italiano | English

 

Tieniti informato sulle novità di Cedro del Libano!

Escursioni e visite guidate in Puglia e Basilicata

HOME

Enogastronomia

Arte e cultura

Luoghi dello spirito

Attività e natura

Scuole

Contattaci

 

 

MUSEI IN PROVINCIA DI BRINDISI

 

 

 

 

 

BRINDISI


MUSEO ARCHEOLOGICO PROVINCIALE "FRANCESCO RIBEZZO"

Tipologia: Archeologico


--------------------------------------------------------------------------------

Piazza Duomo - tel. 0831/221401 fax 0831/221406

72100 Brindisi

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

da Martedì a Sabato, dalle ore 9.30 alle ore 13.30

Martedì pomeriggio, dalle ore 15.30 alle ore 18.30


Ingresso: Gratuito


Intitolato a Francesco Ribezzo, illustre archeologo e glottologo, offre ai visitatori ben sei sezioni:

- epigrafica, con iscrizioni in latino, ebraico e greco;

- statuaria, con le splendide statue romane rinvenute nel centro storico di Brindisi

- l'antiquarium, con le due sezioni comprendenti le collezioni Civica - De Leo e Marzano - Gorga (vasi apuli e attici, trozzelle, monete, ecc.)

- preistorica, con i materiali di scavo rinvenuti nel territorio della provincia

- numismatica, comprendente monete di età classica, medioevale e moderna

- i "bronzi di Punta del Serrone", con le due statue restaurate del console Lucio Emilio Paolo e del civis romanus nelle vesti di togato, teste-ritratti, immagini femminili e gli altri bronzi.

 


AGRILANDIA MUSEUM - MUSEO ETNICO DELLA CIVILTA' SALENTINA

Tipologia: Etnografico – Antropologico


--------------------------------------------------------------------------------

Via Ciciriello, 8 - tel. 0831/418453 - tel. 0831/4306471

72100 Brindisi

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

previo appuntamento


Ingresso: Gratuito


Il museo offre la possibilità di osservare molte statue in legno e in pietra riguardanti l'agricoltura e la lavorazione della terra, presenta inoltre soggetti interessanti come particolari attrezzi di lavoro, quali aratri, falci, seminatrici, mulini, orci di terracotta, oltre ad una accurata descrizione dei cicli di lavorazione dell'olio, del latte, del grano e del vino nel Salento.

 

 

CEGLIE MESSAPICA


PINACOTECA "EMILIO NOTTE"

Tipologia: Artistico


--------------------------------------------------------------------------------

Via P. Chirulli, 2 - tel. 0831/376123 fax 0831/377164

72013 Ceglie Messapica (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 14.00, e dalle ore 18.00 alle ore 20.00

Sabato, dalle ore 10.00 alle ore 12.00


Ingresso: gratuito


Nel 1977 la città di Ceglie Messapica rese solenne omaggio ad Emilio Notte, indiscusso maestro del Futurismo, con l’istituzione di una galleria comunale d’arte moderna, che raccoglie dieci tra le più importanti opere dell’artista, oggi custodite nelle eleganti sale di palazzo Allegretti.

 

 

FASANO


MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE E AREA ARCHEOLOGICA DI EGNAZIA

Tipologia: Archeologico


--------------------------------------------------------------------------------

Strada Litoranea Monopoli - Savelletri

tel. e fax 080/4829056 - 72015 Fasano (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

Museo: tutti i giorni, dalle ore 8.30 alle ore 19.30

Parco archeologico:

da Novembre a Febbraio, dal Mercoledì al Lunedì dalle ore 8.30 alle ore 16.30, Martedì, dalle ore 8.30 alle ore 17.30;

da Aprile a Settembre, dalle ore 8.30 alle ore 19.15;

Ottobre, dalle ore 8.30 alle ore 17.30

La biglietteria chiude 1 ora prima

Chiusura: 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre


Costo del biglietto:

Intero: €3,00 Museo e Parco; €2,00 Museo; €2,00 Parco

Ridotto: €1,50 Museo e Parco; €1,00 Museo; €1,00 Parco (dai 18 ai 25 anni)

Gratuito: minori di 18 anni e oltre i 65 anni, studenti e studiosi del settore


Il Museo Nazionale Archeologico di Egnazia, sorto nel 1975 all’esterno della cinta muraria della città messapica, documenta la storia e la topografia dell’importante centro antico nelle sue varie fasi di vita, dall’Età del bronzo al Medioevo.

Il percorso espositivo consente di seguire lo sviluppo di Egnazia nella sua storia millenaria lungo undici moderne ed ampie sale.

 

 

LATIANO


MUSEO DELLA CERAMICA "A. RIBEZZI"

Tipologia: Etnografico - Antropologico


--------------------------------------------------------------------------------

Via Santa Margherita - tel. 0831/729465 fax 0831/727328

72022 Latiano (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura: su prenotazione, Martedì e Venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00, Giovedì e Domenica, dalle ore 18.00 alle ore 20.00


Ingresso: gratuito


Visitando il Museo della Ceramica, si può ammirare l’antico frantoio con volte a stella, riportate alle rustiche fattezze, ed il pavimento in pietra. In questi ambienti ha trovato sistemazione una ricca collezione dell'arte della ceramica delle diverse epoche sino al '900, con esempi della più recente e attuale arte dei ceramisti pugliesi dei centri vicini e di tutta la Puglia.


MUSEO DELLE ARTI E TRADIZIONI

Tipologia: Etnografico – Antropologico


--------------------------------------------------------------------------------

Via Verdi, 10 - tel. 0831/729465 fax 0831/724431

72022 Latiano (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

Martedì e Giovedì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00;

Giovedì e Domenica, dalle ore 17.00 alle ore 19.00;

apertura anche a richiesta


Ingresso: gratuito


Affiorano la genuinità e la povertà del mondo contadino, in questo Museo che raffigura la vita di tutti i giorni, nei campi, nelle botteghe, nella famiglia. Tutti gli ambienti, i manufatti, gli utensili sono illustrati da didascalie in lingua italiana ed in dialetto latianese.

II Museo rappresenta uno dei pochi momenti di collegamento tra la cultura popolare moderna, la civiltà artigianale e contadina che se pur vicina a noi, e quasi del tutto scomparsa.



MESAGNE


MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO "UGO GRANAFEI"

Tipologia: Archeologico


--------------------------------------------------------------------------------

Piazza IV Novembre - tel. 0831/ 776065

cell. 328.0014691 – 328.0014735

72023 Mesagne (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

dal Martedì alla Domenica, dalle ore 9.30 alle ore 12.00, e dalle ore 18.30 alle ore 21.30

Chiuso: Lunedì


Ingresso: a pagamento


Il museo Granafei possiede un ricco patrimonio archeologico, proveniente dal territorio di Mesagne, ma anche da altre zone della Puglia.

Nelle prime due sale del Museo sono esposti alcuni reperti provenienti dalla necropoli individuata a sud dell’attuale centro storico tra cui, in particolare, spicca una tomba monumentale che fu rinvenuta sotto una palma secolare e che oggi è stata completamente ricostruita nella prima sala del Museo.

La tomba, del tipo a semicamera, coperta da sei lastroni, era intonacata all’interno e decorata con motivi geometrici, lineari e vegetali, colorati in rosso e blu.

Nella terza sala del Museo sono esposti reperti provenienti dalla necropoli settentrionale, con una rilevante presenza di reperti provenienti da ben 39 tombe.

Nelle sale IV e V del Museo è esposto materiale archeologico donato da collezionisti privati, e reperti che diversi cittadini hanno consegnato all’Istituto a seguito di ritrovamenti fortuiti nell’abitato e nel territorio di Mesagne.

Nella sesta sala del Museo si conserva il pavimento rinvenuto nel tepidarium dell’impianto termale di Malvindi: si tratta di un mosaico costituito da tessere in pietra calcarea bianca e poche tessere in pietra nera, recante al centro una lastra di marmo bianco con venature in grigio.

La collezione di monete del Museo comprende, per un numero complessivo di 364 pezzi, monete magnogreche in argento, coniate dalle zecche di Taranto, Eraclea, Metaponto, Thuri, Sibari; monete romane, dagli assi in bronzo di età repubblicana alle monete dell’impero; monete in bronzo coniate dalla zecca di Brindisi, colonia fondata dai romani nel 244 a. C. nel territorio conquistato ai Messapi, e monete medievali.

Il Museo dispone pure di una ricca sezione epigrafica. Si tratta per lo più di lapidi funerarie, lastre di forma rettangolare a forma di edicola e piccoli altari, che recano incisi i dati delle persone defunte, tangibile segno millenario della pietà e del culto dei morti, delle genti che hanno abitato il territorio in età messapica e in età romana.

 

 

ORIA


MUSEO DIDATTICO ZOOLOGICO

Tipologia: Naturalistico


--------------------------------------------------------------------------------

Santuario San Cosimo alla Macchia - tel. 0831/896942

Via del Santuario - 72024 Oria (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

tutti i giorni, dalle ore 9.00 alle ore 18.30


Ingresso: intero € 5.00, ridotto € 2.00 (da 4 a 10 anni)


Annesso allo zoo di Oria, conserva animali impagliati e imbalsamati, pelli conciate e crani diversi. Si segnala un cranio di un elefante africano.


RACCOLTA KALEFATI

Tipologia: Archeologico


--------------------------------------------------------------------------------

Piazza Cattedrale, 2 - tel. 0831/345093 - 72024 Oria (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, e dalle ore 16.30 alle ore 18.30.


Ingresso: Gratuito


La raccolta espone materiale ecclesiastico ed una sezione dedicata all'archeologia classica.


CENTRO DI DOCUMENTAZIONE MESSAPICA

Tipologia: Archeologico


--------------------------------------------------------------------------------

Via Francesco Russo - tel. 0831/845703 - 72024 Oria (Br)

--------------------------------------------------------------------------------

Giorni e orari di apertura:

dal Lunedì al Sabato, dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

Chiuso: Domenica e festivi


Ingresso: gratuito


Il museo conserva reperti risalenti all’era della civiltà dei Messapi, che si insediarono nel territorio pugliese tra il VI e il III secolo a.C. A quel periodo appartengono i corredi funerari custoditi nel museo, tre tombe e vari tipi di "trozzelle" (vasi messapici). Nell’area sottostante il museo è visitabile uno scavo archeologico.